giovedì 19 marzo 2009

Sua Santità CO2


Oggi ho letto un fantastico articolo che potrebbe finire tranquillamente sull'Iperboreo! Il Vaticano ha ricevuto qualche anno fa 170.000 € da un americano affinchè si potessero piantare 160.000 alberi in un paesino sperduto ungherese, allo scopo di combattere le emissioni di CO2 che seppur Sante, anche il Vaticano produce.

Ebbene là dove c'era erba e fango, oggi c'è erba e fango. L'apparizione non è apparsa, il santo non s'è destato, il sangue non s'è sciolto e gli alberi non sono stati piantati! Una cosa che l'avesse fatta lo Stato non si sarebbe stupito nessuno, tutti si sarebbero immaginati la solita villa del corrotto del caso acquistata con i soldi degli alberelli, ma l'ha fatto il Vaticano...chi poteva immaginarselo???

Insomma, aggiungendo le cappelle (e non intendo i luoghi di culto...) degli ultimi tempi come quella di sconsigliare l'uso dei preservativi in Africa perchè non porterebbero ad una dimostrabile diminuzione dell'AIDS (gli consiglio per le prossime volte di leggere almeno Focus e non Famiglia Cristiana per avere dei dati statistici attendibili), e come quella di riconoscere come figliol prodigo il Fuhrer che rinnegava l'Olocausto, beh, forse sarebbe il caso di rivedere un po' il ministro della Propaganda!!

P.s. la cosa dei condoms, mi lascia allibito, il Vaticano dovrebbe farsi un esamino di coscienza prima di dire certe cazzate, sapendo che qualsiasi puttanata cagano ci sono dei pirla che la prendono come oro colato...

2 commenti:

gian_74 ha detto...

Beh che dire... Niente di nuovo sul fronte occidentale! ;(

Terna ha detto...

Mi meraviglio che non ci siano ancora commenti del mittico Giò Temerario Cima...