giovedì 3 aprile 2008

Ok, parcheggio sotterraneo!

Dove? Piazza Lahm (attuale piazzale adibito al parcheggio a pagamento di fronte ai Colombo, per intenderci). Perché proprio lì? Siamo in centro, in una zona poco edificata, vicini al mare e all'ingresso del nostro paese, non dovremmo abbattere strutture esistenti e la zona è già conosciuta come zona per parcheggiare. E il mercato dove lo mettiamo? Questo è un bel problema, ma si potrebbe utilizzare viale Perata per esempio… Che tipo di parcheggio? Ecco qualcosa di adatto: il parcheggio meccanizzato. E' una soluzione secondo me più adatta alle esigenze. Si tratta in poche parole di fare un bel bucone, racchiuderlo da diaframmi che contengano l'acqua del mare (a quella distanza dal mare acqua ce n'è sicuramente) e inserire una struttura meccanizzata a controllo elettronico. Ce n'è un esempio molto efficiente nel centro di Sanremo. Ha il vantaggio di costare meno rispetto ad un parcheggio tradizionale, ha un impatto ambientale molto inferiore (le macchine si spengono all'ingresso del parcheggio), ed è di più facile realizzazione (non si devono costruire rampe, ascensori, utilities etc…). Inoltre, a parità di volume, un parcheggio meccanizzato contiene molte più auto di uno a rampe, non permette le eventuali aggressioni frequenti nei sotterranei di un parcheggio. Quanto può costare? L'incidenza per posto auto è sicuramente inferiore, la manutenzione comporta oneri minori rispetto al mantenimento di un gabbiotto con personale e i costi di assicurazione per furto e incendio sono decisamente inferiori. Ad ogni modo rimane sempre elevato il costo: si parla di 20 - 25.000 € a posto auto...Come lo paghiamo? Qui è il bello: io intravedo due ipotesi: a) Project financing, ovvero un privato mette i soldi e noi glielo restituiamo con gli interessi adatti a farlo guadagnare girandogli gli introiti del parcheggio; b) Autofinanziamento: i cittadini attraverso il comune o una banca si paga il parcheggio e si gestisce lo stesso in maniera da rientrare dalle spese nel più breve termine possibile.

Qui sotto la differenza dei costi tra un parcheggio sotterraneo tradizionale e uno meccanizzato:

Tradizionale

Meccanizzato

COSTRUZIONE

Opere civili

Diaframmi

20

15

Scavi

10

7

Opere in cemento armato

43

32

Finiture

15

6

Impianti

Illuminazione, antincendio, ascensori, controllo accessi

12

8

Sistema movimentazione auto

25

Totale

100

93

GESTIONE

Personale

70

50

Elettricità

18

14

Manutenzione

3

12

Pulizie

3

1

Assicurazioni

6

4

Totale

100

81

6 commenti:

Lucio ha detto...

è decisamente un'ottima idea, e personalmente sono favorevole, ma rimango assolutamente pessimista circa l'assoluta inerzia del comune di Albissola (azzarderei liguria in generale) quando si tratta di spender i soldi dei cittadini per opere di miglioramento urbanistico (inerzia peraltro bilanciata da un attivismo spaventoso quando si tratta di incassarli)
forse sarò un po' prevenuto.....

Terna ha detto...

e qui sta il bello! Questa opera, verificata la copertura economica, dovrebbe entrare nel programma della lista che voglio fare l'anno prossimo...ma aiutatemi ragazzi, semplicemente interessandovi o aiutandomi nella campagna dell'anno prossimo (meglio)!! Ribadisco che la partecipazione è il primo importante passo verso il risveglio dal letargo politico!

gian_74 ha detto...

Io sono un po' perplesso... Mi sembra un po' incasinato, quanto tempo ci vuole per sistemare una macchina?

Terna ha detto...

io l'ho provato più volte a sanremo. L'utente si limita a mettere la macchina nella posizione corretta (è più facile che piazzarla sotto gli spazzoloni del lavaggio), mette la folle, spegne la macchina e preme un pulsante. L'auto poi viene posizionata in automatico in circa 10 secondi. Quando si preleva l'auto si preme un pulsante e la macchina arriva già col muso in avanti per uscire. non bisogna fare nemmeno retro. Il prelievo dura circa 15 secondi.

gian_74 ha detto...

Beh, mi sembra una ficata. Forse sarebbe la soluzione ideale per Albissola...

Lucio ha detto...

non solo per albissola